Bari e i borghi marinari

Bari e i borghi marinari

Il nostro viaggio inizia tra le chianche bianche e le case a torre del centro storico di Bari, la città levantina che racchiude profumi e tradizioni di un popolo da sempre legato all’Oriente.

Lasciandoci alle spalle l’imponente Castello Normanno-Svevo, percorriamo la nota “via delle orecchiette”, popolata da sorridenti signore che, con cura e dedizione, tra un detto popolare e una ricatta della tradizione, ci insegnano l’antica arte della pasta fresca fatta in casa.

Dopo una breve sosta, riprendiamo la nostra passeggiata e tra edicole votive e curiose scorciatoie, scopriamo l'imponente Basilica di San Nicola e la Cattedrale di San Sabino, pregiato esempio di romanico pugliese.

Una volta fuori, ci lasciamo inebriare dal profumo inconfondibile della focaccia barese e facciamo tappa in uno dei tanti forni di Bari Vecchia per fare scorta di panzerotti, focaccia e sgagliozze, che gustiamo, con lentezza, di fronte al mare.

Da qui, la dolce brezza dell’Adriatico ci spinge a scoprire le storie degli antichi borghi marinari della costa barese. Andando verso nord  scopriamo, l’antica cittadella fortificata di Giovinazzo e i segreti dei Cavalieri Templari custoditi a Molfetta. Spostandoci verso sud, invece, restiamo incantati dall’affascinante Polignano a Mare, arroccata sull’alta scogliera e dall’antico porticciolo di Monopoli con le sue 99 contrade.

redazionepuglia   redazionepuglia
  13/09/2017
  •   bari
  •   mare
  •   borghi marinari
  •   monopoli
  •   orecchiette
  •   giovinazzo
  •   focaccia
  •   panzerotti
  •   polignano a mare

Photogallery